Login bar



IN EVIDENZA

...  

DOWNLOAD

...

 
17
Ott

1a giornata: Grinta e nervi saldi, buona la prima

Scritto da Andrea Raffaelli on 17 Ottobre 2011.

RISULTATO FINALE: RDM-GALENO CHIETI 3 - GS PALLAVOLO SELCI (PG) 2
RDM-GALENO CHIETI: Amoroso, Brunn 13, Di Giacomo 19, Longobardo 5, Mammarella, Medori 4, Pappadà (L), Rossetti 12, Sborgia 4, Scarponi 2, Schiazza (K), Zagaria 10. Allenatore: Andrea Raffaelli.
GS PALLAVOLO SELCI (PG): Bocciolesi 8, Boriosi A., Boriosi M. (L), Campanari, Celli 9, Guerri, Marconi, Paci 11, Polcri (K)13, Torelli 2, Sabatini 15. Allenatore: Massimo Regini.
RISULTATI PARZIALI: 21-25, 25-14, 25-21, 16-25, 15-8.
ARBITRI: Marco Perotti e Mirko Girolametti.
Nella prima partita stagionale i teatini incassano due punti contro un buon Selci, arrivato a Chieti per giocarsi la vittoria a viso aperto.
I gialloblù di casa partono meglio spinti da Longobardo, Brunn e Di Giacomo (8-4), ma gli ospiti reagiscono bene e sorpassano i teatini sul 10-11 con Sabatini e Polcri. Il Chieti inizia a sbagliare troppo, specialmente in battuta ed in attacco, così il Selci approfitta dei "regali" per allungare (13-18). Mister Raffaelli prova a dare una scossa ai suoi e fa entrare Sborgia e Schiazza al posto di Rossetti e Medori, ma il Selci continua ad andare per la sua strada con Celli e Torelli che chiudono il set (21-25).
Nella seconda frazione di gioco riparte meglio il Chieti grazie a Rossetti e Di Giacomo che pungono a ripetizione (8-4 e 16-9 i parziali), e stavolta i teatini riescono a mantenere a distanza di sicurezza gli ospiti per tutto il tempo senza problemi, grazie ad un ritmo di gioco veloce e ad azioni efficaci costruite senza sbavature (25-16).
Il terzo set riparte in equilibrio (6-6), con Di Giacomo e Zagaria da una parte e Sabatini e Paci dall'altra che trascinano le rispettive squadre. Mister Raffaelli intanto reinserisce Sborgia per Rossetti, mentre in campo rimane l'equilibrio tra le squadre (16-15). I punti del Selci derivano prevalentemente da errori in battuta ed attacchi a rete del Chieti, così mister Raffaelli immette forze fresche in campo sostituendo Longobardo per Scarponi. Di lì a poco i padroni di casa smettono di commetterli, e si portano avanti di slancio con Sborgia, Brunn e Zagaria (25-21) che spingono il match sul momentaneo 2-1.
Nella quarta frazione la gara si riporta sui binari dell'equilibrio (7-8), ma di colpo il Chieti spegne i motori ed é black out: Celli, Bocciolesi, Torelli e Polci vanno a segno in sequenza, in più il muro ospite diventa quasi insormontabile per oltre dieci minuti, davvero troppo per il Chieti che sbaglia anche durante la costruzione delle azioni e deve rassegnarsi ad andare al tie-break (16-25).
Il quinto set parte ancora in sostanziale equilibrio, ma il Chieti dimostra di essere tornato in carreggiata grazie ai guizzi di Zagaria ed il muro di Medori e Brunn (7-5). Coach Regini prova a dare una scossa ai suoi sostituendo Paci e Bocciolesi con Marconi e Guerri, ma il Chieti dimostra di voler conquistare ad ogni costo la vittoria con un blitz di Rossetti, due ace di Medori ed un attacco vincente di Di Giacomo che anticipano la battuta a rete di Torelli che chiude definitivamente il match in favore dei teatini.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ULTIMI COMMENTI

SOCIAL BOOKMARKS

Facebook RSS Feed

CONTATTO

Andrea Raffaelli
San Benedetto del Tronto - AP
63074 Italia

info@andrearaffaelli.it


e-mail

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Io accetto i cookie per questo sito.