Login bar



IN EVIDENZA

...  

DOWNLOAD

...

 

Volley

17
Gen

12a giornata: Stop casalingo contro il San Marino

Scritto da Andrea Raffaelli.

tratto da www.pallavolochieti.it

RISULTATO FINALE: RDM GALENO CHIETI 1 - ROYAL CATERING SAN MARINO 3
RDM GALENO CHIETI: Amoroso, Brunn 5, De Leo 21, Di Giacomo 8, Longobardo 12, Mammarella 5, Medori 4, Pappadà (L), Rossetti, Scarponi, Schiazza (K), Zagaria 6. Allenatore: Andrea Raffaelli.
ROYAL CATERING SAN MARINO: Bigucci, Crociani 3, Gennari (L), Lavrini, Pari, Pucci, Raggi 10, Ramberti, Rossi 4, Tabarini A 18, Tabarini F 16 (K), Zonzini 11. Allenatore: S. Maestri.
RISULTATI PARZIALI: 12-25, 25-23, 23-25, 21-25.
ARBITRI: Maria Giuseppa Dell'Orso e Lorenzo Mazzocchetti (Montesilvano).

La Rdm Pallavolo Chieti chiude il suo girone di andata con una sconfitta casalinga, maturata contro la formazione di San Marino che conquista i tre pesanti punti odierni con un gioco ordinato e diligente, senza strafare e con un pizzico di fortuna che nello sport come nella vita non guasta mai.
L'inzio del match é da brivido per i tifosi di casa, i quali assistono ad un set a senso unico in favore degli ospiti (2-8 e 6-16 sono i punteggi nei break). I due Tabarini trascinano la propria squadra verso la conquista del primo tempo assieme ai punti di Raggi, mentre per Medori e compagni é praticamente buio pesto anche dopo l'ingresso in campo di De Leo al posto di Rossetti a metà frazione di gioco.
Tutta un'altra musica invece arriva al secondo set, durante il quale il Chieti riaccende il motore e mostra tutta la propria grinta. Longobardo, De Leo ed il ritrovato muro teatino iniziano a dare del filo da torcere agli ospiti che commettono qualche errore di troppo in battuta (8-7). Gli errori però arrivano anche dai gialloblù di casa con battute a rete ed attacchi out, i quali rimettono in carreggiata il San Marino che si porta momentaneamente in vantaggio (11-15). Il Chieti però non si perde d'animo, e riequilibra il match andando punto a punto fino al 17-17 per poi accelerare e tagliare per primo il traguardo dei 25 punti con Zagaria e Longobardo.
Il terzo set riparte sulla scia del secondo, ma stavolta il San Marino appare più preciso di prima (4-8). De Leo e Longobardo spingono la propria squadra fino al pareggio che avviene sul 14-14, quando i Tabarini ospiti sembrano accusare un po di stanchezza. La gara si accende ed il Chieti ne approfitta per scattare sul momentaneo 20-18 grazie ai muri di Brunn e Zagaria mentre Pappadà in ricezione fa gli straordinari. Il San Marino però non molla, e complici un paio di decisioni dubbie arbitrali assieme a due attacchi a rete di Longobardo e De Leo passa in vantaggio 21-23. De Leo prova a tenere in corsa la propria squadra fino al 23-24, ma Zonzini chiude il set in favore dei suoi e porta la gara sull'uno a due.
Nella quarta frazione di gioco la Rdm Chieti torna in campo concentrata e si fa trovare pronta nel ricevere gli attacchi degli ospiti, anche se il proprio muro comincia ad essere meno efficace di prima. Raggi e Zonzini approfittano degli spazi concessi dai padroni di casa, mentre al primo arbitro sfugge una invasione colossale del San Marino che si aggiunge alle incertezze mostrate nella precedente "fase calda" (6-8). De Leo, Longobardo e Di Giacomo intanto fanno ciò che possono con la retroguardia ospite che recupera molti palloni, fino a quando i ragazzi di coach Maestri si portano sul momentaneo 10-14. Mister Raffaelli risponde facendo entrare Mammarella al posto di Brunn, il quale si fa valere in attacco assieme a Zagaria (15-18). Il San Marino però stringe i denti e regge la sfuriata dei padroni di casa che nel frattempo prova il tutto per tutto, e così un doppio tocco ed una battuta out di Medori assieme agli attacchi vincenti di Raggi e capitan Tabarini chiudono definitivamente il match in favore degli ospiti.

14
Gen

11a giornata: Il 2012 inizia con una vittoria esterna

Scritto da Andrea Raffaelli.

RISULTATO FINALE: SI COMPUTER RAVENNA 2 - RDM GALENO CHIETI 3
SI COMPUTER RAVENNA: Boldrini, Cardia 20, E. Focchi (L), M. Focchi 3, Gattelli 2, Martini, Okeke, Pezzi 7, Ravaioli 8, Saviotti 22, Tedeschi 2. Allenatore: Luca Nanni.
RDM GALENO CHIETI: Amoroso, Brunn 13, De Leo, Di Giacomo 12, Longobardo 23, Mammarella, Medori, Pappadà (L), Rossetti 11, Sborgia 9, Scarponi, Schiazza, Zagaria 2. Allenatore: Andrea Raffaelli.
RISULTATI PARZIALI: 25-23, 25-18, 16-25, 23-25, 11-15.
ARBITRI: Christian Olmeda e Sergio Materdomini.

18
Dic

10a giornata: Chieti saluta il 2011 battendo la capolista

Scritto da Andrea Raffaelli.

Tratto da www.pallavolochieti.it

RISULTATO FINALE: RDM GALENO CHIETI 3 - FENICE VOLLEY FORLIMPOPOLI 1
RDM GALENO CHIETI: Amoroso, Brunn 12, Medori 3, Di Giacomo 11, Longobardo 9, Mammarella, Pappadà (L), Rossetti 16, Sborgia, Scarponi, Schiazza, Zagaria 19. Allenatore: Maurizio Ricci (Andrea Raffaelli squalificato).
FENICE FORLIMPOPOLI: Bendi 6, Boschetti 13, Bussi, Caminati 8, Ceroni 9, Garoia 5, Leone, Lucconi 9, Sangiorgi 2, Sirri, Zaccherini (L). Allenatore: Gianluca Versari.
RISULTATI PARZIALI: 20-25, 25-16, 25-22, 25-21.
ARBITRI: Andrea Alfei (Macerata) e Daniele Stazio (Ancona).

La Rdm Pallavolo Chieti aveva manifestato l'intenzione di chiudere l'anno 2011 con un bel regalo da mettere sotto l'albero suo e quello dei suoi tifosi. Certo, il sacrificio da fare era abbastanza grande, ma consapevole delle proprie forze la squadra di mister Raffaelli questa volta ha raggiunto l'obiettivo prefissato conquistando tre punti pesanti davanti al proprio pubblico, battendo la capolista Fenice Forlimpopoli che dimostra di essere una squadra di alto livello ma che incassa in questa occasione la sua prima sconfitta del torneo.
L'inizio della gara é tutt'altro che in discesa per la Rdm Chieti, con gli ospiti guidati da coach Versari che dimostrano subito la qualità della propria organizzazione di gioco grazie soprattutto ad una buona fase difensiva che recupera praticamente tutti i palloni (6-8). I gialloblù teatini faticano un pò per rimanere sulla scia degli ospiti in quanto la mole di gioco prodotta non riesce a produrre i punti sperati, mentre dall'altro lato della rete Boschetti e compagni mantengono costante il proprio vantaggio (14-20). Mister Ricci, che oggi guida la Rdm Chieti al posto dello squalificato Raffaelli, inserisce Schiazza e Sborgia al posto di Medori e Longobardo ma il recupero teatino non riesce (20-25), pertanto gli ospiti si portano in vantaggio.
Nel secondo set le squadre contendenti ripartono in perfetto equilibrio, con attacchi efficaci ed errori in battuta su entrambi i fronti (8-7). La Rdm Chieti sembra però più concentrata e mantiene costante il ritmo del suo gioco, così dopo un primo allungo di Rossetti (10-7) subito recuperato da Sangiorgi ed un muro ospite, tocca a Zagaria (quest'oggi in giornata di grazia) e Brunn ripartire di slancio per portarsi sul momentaneo 19-12, che dopo qualche minuto diventa 25-16 grazie anche al muro teatino che inizia a prendere il sopravvento sugli attacchi degli ospiti.
I padroni di casa dimostrano di mantenere i nervi saldi, e nel terzo tempo si riportano nuovamente avanti (8-6) spinti da Di Giacomo, Rossetti e Longobardo. Caminati ed i suoi compagni non riescono a mantenere lo stesso ritmo del Chieti, così mister Versari sostituisce Leone con Lucconi ma le cose in campo non cambiano (16-12). La Fenice pur beneficiando di una ricezione molto positiva non riesce a pungere in attacco come in precedenza, grazie al muro del Chieti che argina quasi tutto (20-13). Gli ospiti provano nel finale di tempo a recuperare terreno sfruttando un leggero calo di rendimento dei teatini, ma i punti di distanza sono davvero troppi e così il Chieti stringe i denti in difesa con Pappadà, Longobardo e Di Giacomo chiamati a fare gli straordinari, ed il set si chiude sul punteggio di 25-22 che realizza il sorpasso dei teatini per 2-1.
Il quarto set si apre con i padroni di casa che spingono il piede sull'acceleratore grazie ai punti di Brunn, Zagaria ed il solito muro gialloblù che fa da diga (8-3). L'allenatore ospite sostituisce Garoia per Bussi, ma il pallino del gioco é sempre nelle mani del Chieti che intravede la possibilità della vittoria piena (17-9). Sul finale di tempo però i teatini in attacco concedono troppo, regalando tre punti consecutivi alla Fenice con alcuni attacchi out (19-14). I romagnoli non hanno affatto gettato la spugna, e provano in qualche modo a riorganizzare le idee per tentare il tutto per tutto. La gara si fa avvincente, ed entrambe le squadre giocano con intensità e grinta dando vita ad una fase del match davvero spettacolare. Bendi e Lucconi accorciano di un pò il distacco, ma é Rossetti che nel finale mette a terra la palla del 25-21 che chiude la gara col punteggio di tre a uno in favore dei padroni di casa.

ULTIMI COMMENTI

SOCIAL BOOKMARKS

Facebook RSS Feed

CONTATTO

Andrea Raffaelli
San Benedetto del Tronto - AP
63074 Italia

info@andrearaffaelli.it


e-mail

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Io accetto i cookie per questo sito.