Login bar



IN EVIDENZA

...  

DOWNLOAD

...

 

Volley

09
Dic

9a giornata: Stop prefestivo a Paglieta

Scritto da Andrea Raffaelli.

Tratto da www.pallavolochieti.it

RISULTATO FINALE: VIRTUS PAGLIETA (CH) 3 - RDM GALENO CHIETI 1
VIRTUS PAGLIETA (CH): Cespa 9, D'Angelo, Finizio (L), Galante 13, Leone 19, Maggio, Matricardi 5, Michelini, Tatascione 6, Terenzi 6, Valente 3, Zaccagnini. Allenatore: De Angelis.
RDM GALENO CHIETI: Amoroso, Brunn 7, De Leo, Di Giacomo 11, Longobardo 10, Mammarella, Pappadà (L), Rossetti 13, Sborgia, Scarponi, Schiazza 2, Zagaria 12. Allenatore: Andrea Raffaelli.
RISULTATI PARZIALI: 15-25, 25-14, 25-14, 25-21.
ARBITRI: Pietro Bozza e Alberto Dell'Orso.

Passo falso della Rdm Pallavolo Chieti, che nell'anticipo della nona giornata di campionato non é riuscita a portare a casa punti dalla trasferta di Paglieta.
Eppure le cose per i teatini si erano messe subito bene in questo derby, grazie ad una partenza sprint che ha lasciato spiazzati i padroni di casa (5-10). Rossetti, Zagaria e Di Giacomo non lasciano scampo agli avversari, assieme all'ottimo muro di capitan Schiazza e compagni che argina praticamente tutto, mentre il Paglieta accusa segni di tensione sbagliando molto in fase di battuta e ricezione (11-20), fino al punto finale del set messo a segno da Brunn (15-25).
Il secondo tempo riparte pressoché in equilibrio (5-4), con una successiva fuga del Paglieta subito recuperata dai punti di Zagaria e Schiazza (9-9). La partita si fa intensa, fino a quando il primo arbitro ci mette del suo iniziando a valutare ripetutamente "doppia" l'alzata di Schiazza che fino a poco prima é sempre stata regolare, pertanto da quel momento la Rdm Chieti si innervosisce ed inizia a commettere qualche sbavatura di troppo tra attacchi out ed invasioni che ridanno coraggio ai padroni di casa (17-11). Mister Raffaelli sostituisce Schiazza con Medori ma purtroppo la situazione non cambia, pertanto il Paglieta rimette il match in parità (25-14).
Nel terzo set ripartono meglio i padroni di casa (8-4), e l'allenatore gialloblù reinserisce nuovamente Medori al posto di Schiazza. La tensione agonistica continua ad incidere sul rendimento dei teatini, i quali calano di qualità nella ricezione e non riescono ad andare regolarmente a punto a causa della ritrovata difesa dei padroni di casa (16-8). Rossetti e Zagaria in attacco fanno ciò che possono, ma l'ingresso di Scarponi e Sborgia nel finale di tempo non riesce a frenare il Paglieta che si porta sul 2-1.
Al rientro in campo i teatini sembrano aver riorganizzato le idee con i punti di Rossetti, Longobardo e Brunn, ma purtroppo gli errori dei gialloblù continuano ad incidere sul risultato con gli attacchi out ed una battuta a rete degli stessi giocatori (6-6). La Rdm Chieti ora é tornata a giocare a buon livello, mentre per i padroni di casa al merito di mantere costante il ritmo di gioco si aggiunge anche un pizzico di fortuna, che si manifesta sia nelle palle contese sopra la rete e sia negli attacchi delle due squadre che si infrangono sul muro avversario, quando la palla assume sempre una traiettoria bizzarra che i giocatori del Chieti non riescono a rimettere in gioco (16-14). Il nervosismo in campo intanto aumenta, sia tra gli atleti e sia nelle panchine dove soprattutto l'allenatore di casa dimostra di non saper mantenere la calma nonostante il vantaggio dei suoi, prendendosela poco educatamente con i colleghi avversari. Dal punto di vista del gioco intanto l'andamento della gara rimane invariato per tutta la durata del set, con il Chieti che rimane sulla scia del Paglieta e che non riesce a realizzare la rimonta per la possibile riapertura della gara (25-21).
I ragazzi del Paglieta si aggiudicano meritatamente la gara di oggi, peccato però per le note stonate della giornata rappresentate dalla incapacità dei direttori di gara di gestire il match dal punto di vista disciplinare nonostante il buon clima iniziale, e dalla poca professionalità di un dirigente della formazione locale che dai gradoni ha preferito prendersela prima e durante il match con un giocatore ospite ex Paglieta per recenti incomprensioni anziché sostenere la propria squadra, davvero un peccato.

04
Dic

8a giornata: Tre punti, meritati e convincenti

Scritto da Andrea Raffaelli.

RISULTATO FINALE: RDM GALENO CHIETI 3 - DOLC. ROVELLI MORCIANO (RN) 1
RDM GALENO CHIETI: Amoroso, Brunn 12, De Leo, Di Giacomo 10, Longobardo 13, Mammarella, Pappadà (L), Rossetti 12, Sborgia 1, Scarponi, Schiazza, Zagaria 10. Allenatore: Andrea Raffaelli.
DOLCIARIA ROVELLI MORCIANO: Baldoni (L), Caselli 2, Ciandrini 11, Diotallevi 2, Foglia 9, Grandoni 1, Letizi, Mair 19, Piovano 6, Sanchi, Vagnini, Venturini. Allenatore: Angelo Mecarelli.
RISULTATI PARZIALI: 25-18, 25-19, 22-25, 25-15.
ARBITRI: Aldo Fogante (Macerata) e Miriam Polidori (Macerata).

La Rdm Chieti finalmente si sblocca, ed incassa i primi tre punti pieni del torneo disputando una gara ordinata e grintosa. Niente da fare invece per il Morciano di coach Mecarelli, che incappa nella seconda sconfitta della stagione in una giornata nella quale i suoi giocatori non riescono ad esprimersi ai livelli delle partite precedenti.
Mister Raffaelli deve fare a meno dello squalificato Medori, pertanto il capitano Schiazza torna in cabina di regia dal primo minuto. La gara dei teatini inizia subito forte grazie ad un attacco vincente di Longobardo, un ace di Brunn ed ai molti errori degli ospiti in attacco ed in battuta (8-4). Dall'altro lato della rete Mair fa quel che può, ma i teatini sono più concentrati e reattivi pertanto schiacciano il piede sull'acceleratore (19-14) fino alla conquista del primo set con un attacco vincente di Rossetti (25-18).
Nel secondo tempo si ripete lo stesso copione del primo, con la Rdm Chieti che prevale sul Morciano (8-3) grazie alle incursioni di Zagaria e Rossetti. Gli ospiti reagiscono troppo tardi con Diotallevi e Ciandrini che provano a recuperare il distacco, ma il muro teatino assieme ai punti di Longobardo e Rossetti fanno rimanere in vantaggio i padroni di casa (16-10). Anche il muro degli ospiti intanto si riorganizza e fa recuperare un po di terreno perduto, ma qualche loro errore in battuta assieme ai punti di Di Giacomo e Rossetti fanno chiudere il set ancora una volta in favore dei padroni di casa (25-19).
Il Morciano prova a riordinare le idee, e nella terza frazione di gioco riparte alla pari della Rdm Chieti (7-8). Diotallevi, un ace di Ciandrini ed il solito Mair danno del filo da torcere ai padroni di casa che accusano un leggero calo di tensione che li fa stare sulla scia degli ospiti fino alla fine del set, nonostante Longobardo, Di Giacomo, Zagaria e Brunn provino in tutti i modi il recupero (22-25).
Il quarto set invece torna sugli stessi binari dei primi due: Di Giacomo ed un invalicabile muro gialloblù danno lo slancio iniziale alla Rdm Chieti (8-4), che assieme agli attacchi puntuali e precisi di Longobardo e Rossetti permettono ai padroni di casa di gestire il gioco con un vantaggio (18-12) che va via via crescendo fino alla fine del match (25-15).
Applausi meritati da parte dei tifosi ai ragazzi della Rdm Chieti, che hanno dimostrato di voler cambiare marcia dopo le incertezze mostrate nelle precedenti giornate di campionato.
28
Nov

7a giornata: La RDM Chieti conquista un punto a Macerata

Scritto da Andrea Raffaelli.

RISULTATO FINALE: LUBE B.MARCHE MACERATA 3 - RDM GALENO CHIETI 2
LUBE B.MARCHE MACERATA: Catalini 11, Cenci 10, Diamantini9 , Evangelisti, Forconi, Martinez, Partenio 3, Calistri (L), Randazzo 33, Savelli, Tartaglione 24, Traversa. Allenatore: Gianni Rosichini.
RDM GALENO CHIETI: Amoroso, Brunn 13, De Leo, Di Giacomo 15, Longobardo 6, Mammarella, Medori 3, Pappadà (L), Rossetti 21, Sborgia, Scarponi, Schiazza, Zagaria 8. Allenatore: Andrea Raffaelli.
RISULTATI PARZIALI: 25-18, 23-25, 25-22, 21-25, 19-17.
ARBITRI: Umberto Schinchirimini e Marco Perotti.

ULTIMI COMMENTI

SOCIAL BOOKMARKS

Facebook RSS Feed

CONTATTO

Andrea Raffaelli
San Benedetto del Tronto - AP
63074 Italia

info@andrearaffaelli.it


e-mail

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Io accetto i cookie per questo sito.